lunedì 30 dicembre 2013

Gli spazi della musica, nuovo numero on-line (vol. 2, n. 2, 2013)

We are pleased to announce the publication of the latest issue of  "Gli spazi della musica" 


Table of Contents 


"Ricercari" 

Alberto Rizzuti: One Verse, Two Settings, and Three Strange Youths 

Candida Felici: Procedimenti intertestuali e articolazione della forma nell'opera di Luciano Berio 

"Variazioni" 

Florian Henri Besthorn: The widening, destruction and fusion of sounding bodies. The significance of the body in "experimental chamber music" works by Joerg Widmann 

Ethan Allred: Disembodied Identity: Patriotism, Gender, and Homosexuality in Francis Poulenc's Les Mamelles de Tirésias 

Gianpaolo Chiriacò: La polvere e le ossa: voce, memoria, corpo e identità nella cultura musicale afroamericana 

Carlo Genova: Giovani e musica dal vivo. Suoni, corpi e immagini nello spazio 

sabato 23 novembre 2013

giovedì 14 novembre 2013

X Anniversario dell' orchestra IMSG

Sabato 16 Novembre 2013 ore 16.30
Auditorium Orpheus, via Generale Govone 16 A, Torino

Edoardo Narbonadirettore
Alessandra Sassi, soprano
Davide Borin, pianoforte

Musiche di J. Svendsen, 
H. Eller, 
M. Emanuele (commissione IMSG), 
F.J. Haydn e W.A. Mozart.

Ingresso gratuito


lunedì 30 settembre 2013

Bild, Vorbild, Nachbild: immagine, forma, metamorfosi dell'umanità come ideale


11 ottobre
relazione di Giangiorgio Satragni


Palazzo Nuovo: terzo piano, stanza seminari

Workshop-Ausschreibung bis 31.10.2013: Musikwissenschaft im Umfeld des Faschismus. Deutsch-italienische Perspektiven

Istituto Storico Germanico di Roma

CALL FOR PAPERS: The Canadian Society for Italian Studies Annual Conference

The Canadian Society for Italian Studies Annual Conference
24-26 May 2014 at Brock University
(Saint Catharine's, Ontario, Canada; in the Niagara Peninsula)

The Canadian Society for Italian Studies will hold its next annual conference on 24-26 May 2014 (Sat.-Mon.) at Brock University in the beautiful Niagara Peninsula. The conference is part of the annual Congress of the Canadian Federation for the Humanities and Social Sciences, CFHSS), the largest multidisciplinary academic gathering in Canada, which attracts delegates from across the continent and around the world.

We invite individual papers and complete sessions (consisting of a chair and three speakers) that address traditional areas of Italian studies, such as Italian literature, linguistics, pedagogy, film, politics, and culture. Aside from these, papers are also invited for special sessions on:

- "Borders Without Boundaries". This is the general theme of the entire Congress of the Humanities and Social Sciences.
- "The Crisis in Italian Studies." A round table discussion to examine the cancellation of programs and positions in Italian at various universities in Canada and the USA. Each panelist will be asked to make a 10 minutes presentation on the current situation with Italian studies in North America (5 pp. d.sp.) and then to engage in the discussion with other panelists and the audience so as to identify appropriate solutions and responses.
- "Italians Abroad in the Renaissance." This session will examine the presence and contributions of Italian artists, writers, politicians, ecclesiastics, business people, and spouses (male and female) in countries outside the Italian peninsula. The session will
be jointly sponsored and organized with the Canadian Society for Renaissance Studies.
- "Italians in Canada." An examination of the history of Italians in Canada and their contribution to Italian-Canadian culture and language.

Deadline for submission: Sunday, 15 December 2013.

Neoclassical Reverberations of Discovering Antiquity: Call for abstracts


Neoclassical Reverberations of Discovering Antiquity.


12th conference of the ICTM Study Group 
for the Iconography of the Performing Arts 

 Archivio di Stato di Torino, Torino, 6–10 October 2014

call for abstracts

Abstracts of 200–300 words may be submitted before 1 May 2014

martedì 17 settembre 2013

Cento Primavere. Due giornate di studi su "Le Sacre du printemps"

Due giornate di studio dedicate a 

Le Sacre du printemps di Igor Stravinsky

nel centenario della prima esecuzione

a cura di Nicoletta Betta e Marida Rizzuti
nell'ambito del festival MiTo
Venerdì 20 settembre 2013
Biblioteca "Andrea della Corte" (villa Tesoriera, Torino) dalle 9.30 in poi
Sabato 21 settembre 2013
Auditorium Rai "Toscanini" - sala coro, dalle 9.30 (solo mattino)

I sessione (html)

II sessione (html)

III sessione (html)

Intervengono: Giacomo Albert, Maria Teresa Arfini, Stefano Baldi, Alberto Bosco, Franca Bruera, Roberto Calabretto, Gianni Contessi, Elisabetta Fava, Susanna Franchi, Febo Guizzi, Massimiliano Locanto, Andrea Malvano, Davide Monge, Ernesto Napolitano, Alessandro Pontremoli, Enzo Restagno, Alberto Rizzuti, Marida Rizzuti, Giangiorgio Satragni, Luca Rossetto Casel, Cristina Trinchero, Patrizia Veroli, Gianfranco Vinay.

Programma completo (pdf)

Un’iniziativa del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino
In collaborazione con Biblioteche Civiche - Città di Torino e  Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai




martedì 10 settembre 2013

The Staging of Verdi & Wagner Operas

International Conference
13-15 September 2013 

Organized by Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini, Lucca Palazzetto Bru Zane - 
Centre de musique romantique française, Venice 
 Associazione Amici di Groppoli, Pistoia - 

giovedì 18 luglio 2013

Gli spazi della musica new issue / nuovo numero on-line

We are pleased to announce the publication of Gli spazi della musica new issue vol. 2, n.1 (2013) 
Siamo lieti di annunciarvi la pubblicazione del nuovo numero de Gli spazi della musica: ojs.unito.it/index.php/spazidellamusica

Sounding bodies: spaces, identities, relationships

Table of Contents / Indice

RICERCARI

Orfeo, Ulisse e le Sirene: storia di una sconfitta di genere, Cristina Santarelli 

"Forged from the Love of Liberty". Popular Music, Resistance and Identity in Trinidad and Tobago's Carnival, Giuseppe Sofo 

VARIAZIONI 

Caccini's Two Bodies: Problems of Text and Space in Early-Baroque Monody, Michael Markham 

"This Harmony In T'humane Fabricke Steales": Corpo, musica, linguaggio nell'emblematica europea, Daniele Borgogni 

Gesto musicale e performance, Carlo Fierens 

Corpi da ballo e corpi da favola nel teatro musicale sovietico di Sergej Prokof'ev, Carlo Bianchi 

We encourage to share this announcement with interested colleagues. 

Gli spazi della musica is an open-access journal of musicological and comparative studies research published by the Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Studi Umanistici (StudiUm)

Italian Heritage Award 2013 (proroga)

Il Premio Italian Heritage Award 2013 segnala che è stata concessa una proroga al 31 Luglio per poter perfezionare le candidature ai premi Italian Heritage Award, dedicati al restauro, all’archeologia, all’architettura e alla valorizzazione del Patrimonio Culturale, e insieme presentare la domanda per l’assegnazione della borsa di studio/fondo di ricerca, e gli abstract per il volume “STRATEGIE E PROGRAMMAZIONE DELLA CONSERVAZIONE E TRASMISSIBILITÀ DEL PATRIMONIO CULTURALE”.
Le informazioni dettagliate sulle procedure di iscrizione sono riportate sul sito www.italianheritageaward.it
Nessuna altra proroga sarà in nessun caso ulteriormente concessa.

Per qualsiasi chiarimento è possibile rivolgersi telefonicamente agli uffici di segreteria del premio (+39) 06.8543759 attiva tutti i giorni dal lunedì al venerdì negli orari 9-13 14.30-17, oppure inviando una mail all’indirizzo info@italianheritageaward.org

venerdì 21 giugno 2013

Giornata di studi "Un ‘altro’ Novecento: Benjamin Britten", La Sapienza, Roma

La Giornata di Studi “Un ‘altro’ Novecento: Benjamin Britten”, che si svolgerà a Roma nel gennaio 2014, è promossa da Assonanze (Gruppo di studio e ricerca degli studenti di Musicologia, Sapienza) e coordinata dal Dipartimento di Studi scenico-musicali e dal Dottorato in Storia e Analisi delle culture musicali della Sapienza, Università di Roma.

Oggetto della ri flessione sarà l’alterità del linguaggio musicale di Benjamin Britten rispetto alle Avanguardie del secondo Novecento. Verrà esplorata la prospettiva di quest'autore proli co, spesso trascurato dalla musicologia,che ha seguito ostinatamente il percorso di un viandante solitario e inquieto. Particolare attenzione sarà riservata ad alcuni aspetti della produzione del compositore britannico in aperto contrasto con le tendenze dell’era post-bellica:

• il brillante eclettismo del teatro musicale – composita la drammaturgia, spesso spinta ai confini del genere; penetrante lo sguardo sui problemi sociali, libero il linguaggio che segue la diversità;

• la ripresa e la rielaborazione creativa di forme della tradizione classica europea;

• il rapporto con il mondo poetico-letterario inglese e l’attenzione nei confronti della musicalità e della comprensibilità del verso;

• l’interazione proficua con materiali, tecniche e forme drammaturgiche delle musiche dell’estremo oriente, sintetizzate con elementi della tradizione occidentale in uno stile personale.

Giovani dottori di ricerca, dottorandi e studenti magistrali in discipline musicali sono invitati a inoltrare via posta elettronica le loro proposte entro il 22 settembre 2013 (con un abstract di 25 righe, circa 2300 caratteri spazi inclusi), che verranno selezionate dal comitato scienti co entro il 13 ottobre 2013.

Si segnala che le relazioni non dovranno superare la durata di 20 minuti, compresi eventuali ascolti musicali.

Il comitato scientifico è formato dai proff. Franco Piperno, Emanuele Senici, Andrea Chegai, Antonio Rostagno, Susanna Pasticci e dai rappresentanti di Assonanze dott. Federico Vizzaccaro e Daniele Mastrangelo. Il coordinamento organizzativo della Giornata di studi è a cura di Assonanze

Per l’invio degli abstracts (muniti di nominativo, dati anagra ci, istitutzione di provenienza e recapiti del mittente) o per informazioni:

assonanze.sapienza [chiocciola] gmail.com

mercoledì 19 giugno 2013

Centro studi Luciano Berio, celebrazioni decennale della scomparsa

Per Luciano Berio 
Lo scorso 27 maggio ricorreva il decimo anniversario della scomparsa di Luciano Berio. Questo primo decennale è stato e continuerà ad essere celebrato lungo tutto il 2013 con numerosi eventi e concerti dedicati alla sua musica in tutto il mondo. Il nostro Centro Studi ha scelto di rendere omaggio all’uomo e all'artista Berio con una nuova sezione del sito, Per Luciano, che ospita una ricchissima raccolta di testimonianze, documenti inediti e immagini che amici, colleghi e collaboratori storici hanno voluto donarci per commemorare questo anniversario. 

Pubblicazione del ciclo televisivo C'è musica & musica
È finalmente in libreria il cofanetto dedicato alla storica trasmissione televisiva C’è musica & musica, ideata nel 1972 da Luciano Berio per la RAI, con la cura di Vittoria Ottolenghi e la regia di Gianfranco Mingozzi. 
Edito nella collana Real Cinema dalla Feltrinelli, in collaborazione con Rai-Trade e il Centro Studi Luciano Berio, il cofanetto (curato da Angela Ida De Benedictis) contiene l’integrale del ciclo – composto da 12 puntate a colori – e un volume con interventi di Umberto Eco, Michele dall’Ongaro, Ulrich Mosch, testi d'epoca dello stesso Luciano Berio, la trascrizione di tutte le puntate realizzata da Federica Di Gasbarro e una sezione documentaria. 
Il cofanetto sarà presentato nel quadro del prossimo festival MiTo il 16 settembre 2013, a Milano, da Umberto Eco, Michele dall'Ongaro, Talia Pecker Berio e altri ancora (per informazioni sull'evento clicca qui). 
Il box può essere ordinato anche on line

Progetto Il teatro di Luciano Berio: giornate conclusive
Il 28 e 29 settembre 2013 si terranno a Venezia, presso la Fondazione Giorgio Cini, i due incontri conclusivi del progetto Il teatro di Luciano Berio. La prima giornata sarà dedicata a Cronaca del Luogo, e vedrà la partecipazione di Michal Grover Friedlander, Francesco Giomi, Massimiliano Locanto, Ulrich Mosch, Talia Pecker Berio, Alessandro Roccatagliati; nella giornata successiva i componenti del Comitato Scientifico del convegno e altri studiosi (tra cui Fabrizio Della Seta) presenteranno un quadro complessivo della serie d'incontri e opereranno una sintesi conclusiva dell'intero progetto.

Articolato in una serie di incontri programmati tra il 2010 e il 2013, il progetto «Il teatro musicale di Luciano Berio» è realizzato in collaborazione con il D.M.C.E. dell’Università Paris VIII, il Centro Studi Luciano Berio e la Fondazione Cini di Venezia. Nell’intento di sviluppare nel tempo una riflessione approfondita sulla produzione scenica del compositore e sul suo percorso estetico-creativo, ogni incontro è dedicato all'approfondimento di una sola opera teatrale (PassaggioOperaLa vera storiaUn re in ascoltoOutisCronaca del Luogo). 
Gli interventi delle prime quattro giornate di studi sono disponibili sul sito del D.M.C.E. a questo indirizzo: http://www2.univ-paris8.fr/DMCE/page.php?page=9 (per visionare i testi, è necessario procedere ad una semplice iscrizione al sito). La pubblicazione cartacea degli atti definitivi è prevista per il 2015.


Giornata di studio a Siena, 24 ottobre 2013
Nel quadro del Dottorato internazionale in Storia delle Arti e dello Spettacolo (Borse di studio Pegaso 2012 della Regione Toscana) è in programma il 24 ottobre 2013 una giornata di studio intitolata Poetica implicita vs poetica esplicita: gli scritti teorici di Luciano Berio. Nel corso dell'incontro, presieduto da Fiamma Nicolodi, si avvicenderanno interventi di Angela Ida De Benedictis, Mila De Santis, Talia Pecker Berio, Giorgio Pestelli, Antonio Prete e Veniero Rizzardi. L'incontro, organizzato in collaborazione con il Centro Studi Luciano Berio, si terrà presso l'Università di Siena, Dipartimento delle Scienze Storiche e dei Beni Culturali con inizio alle 9:30. 


Ristampa della rivista «Incontri Musicali»
Il Centro Studi Luciano Berio ha promosso la riedizione diplomatica della storica rivista «Incontri Musicali», fondata da Berio nel 1956 e uscita in quattro numeri fino al 1960. I singoli fascicoli, del tutto conformi agli originali, saranno contenuti in un cofanetto pubblicato dalla casa editrice Archinto in collaborazione con le Edizioni Suvini Zerboni. L'uscita del cofanetto è prevista per il gennaio 2014.

Upcoming concerts with Luciano Berio’s music

Prossimi appuntamenti con la musica di Luciano Berio 


19.06.13 Ravenna, Teatro Alighieri
CalmoCries of LondonLaborintus IINaturale
Netxtime Ensemble, L'Homme Armé, Monica Bacelli, Marco Cavalcoli, Tempo Reale, 
conductor Danilo Grassi


21.06.13 New York, Dillon Gallery
Air
MDI Ensemble, Adrienne Pardee


26.06.13 Munich, Black Box, Gasteig
Sequenza III
Iulia Maria Dan


27-28-30.06.13 de São Paulo, Sala São Paulo
Sinfonia
Orquestra Sinfônica do Estado de São Paulo, The Swingle Singers, cond. Marin Alsop


28.06.13 Germersheim, Universität Mainz
Folk Songs
Ensemble der Musikhochschule Karlsruhe


05.07.13 Firenze, Museo Marino Marini, Festival AntiCONtemporaneo
A-Ronne
L'Homme Armé, Francesco Canavese, Francesco Giomi, cond. Fabio Lombardo


15.07.13 Siena, Chiesa di Sant'Agostino
Sequenza VIIISequenza XIVDuetti per due violini (selection)
Francesco D’Orazio, Nicola Fiorino


23.07.13 Kuhmo, Kuhmo Arts Centre
Folk Songs
Jeni Packalen, Benjamin Marquise Gilmore, Harri Lehtinen, Martti Rousi, Philippe Bernold, Sivan Magen, Taavi Oramo, Tuija-Maija Nurminen, cond. Dalia Stasevska


01,03.08.13 Tasmania, Federation Concert Hall
Folk Songs
Rinat Shaham, Tasmanian Symphony Orchestra, cond. Marko Letonja


10.08.13 Edinburgh, Usher Hall
Sinfonia
BBC Scottish Symphony Orchestra, Synergy Vocals, cond. Ilan Volkov


31.08.13 Città di Castello (PG), Chiesa di San Domenico
Altra voceDifférencesMomentiNaturale
Netxtime Ensemble, Monica Benvenuti, Michele Marasco, Francesco Giomi, Damiano Meacci, cond. Danilo Grassi


  
06-07.09.13 Duisburg, Gebläsehalle
Requies
Bochumer Symphoniker, cond. Anu Tali


09.09.13 Luzern, KKL Luzern, Concert Hall
Corale
Lucerne Festival Academy Orchestra, cond. Pierre Boulez


23-24.09.13 Lausanne, Salle Metropole
Folk Songs
Christina Daletska, Orchestre de Chambre de Lausanne, cond. Heinrich Schiff


05.10.13 Venezia, Teatro alle Tese
EpiphaniesRendering
Valentina Coladonato, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, cond. Roberto Abbado


08.10.13 Venezia, Sala delle Colonne di Ca’ Giustinian
Sequenza VI
Christophe Desjardins


11.10.13 Venezia, Teatro alle Tese
Altra voceOfaním
Esti Kenan Ofri, Monica Bacelli, Michele Marasco, Maîtrise de Radio France, Orchestra Regionale Toscana, Tempo Reale, cond. Danilo Grassi


12.10.13 Firenze, Limonaia di Villa Strozzi
Altra voceLineaMomentiThema (Omaggio a Joyce)
Ensemble dell'Istituto Mascagni di Livorno, Jonathan Faralli, Michele Marasco, Monica Bacelli, Tempo Reale


12.10.13 Berlin, Philharmonie
Naturale
Tabea Zimmermann, Members of Berliner Philharmoniker


13.10.13 Venezia, Sala delle Colonne di Ca’ Giustinian
Sequenza VIII
Francesco D’Orazio


17.10.13 Firenze, Teatro Verdi
Ofaním
Esti Kenan Ofri, Maîtrise de Radio France, Orchestra Regionale Toscana, Tempo Reale, dir. Marco Angius


19.10.13 Porto, Casa da Música – Sala Suggia
Chemins IV
Aldo Salvetti, Orquestra Sinfónica do Porto, cond. Jonathan Stockhammer


click below for English version

lunedì 17 giugno 2013

Convegno internazionale di studi Poesia e canzone: dalla Francia in Europa. Poesia e musica - dalla Francia all'Europa

Dal 10 al 13 luglio si terrà a Morgex in Valle d'Aosta il Convegno internazionale di studi Poesia e canzone: dalla Francia in Europa.

Programma:

Mercoledì 10 luglio 

Place de l’Archet ore 21.00 

Concerto di apertura (rassegna Châteaux en musique)

TUTTE LE LINGUE DI BRASSENS

Carlo Pestelli – voce e chitarra e Marco Piccirillo – contrabbasso


Giovedì 11 luglio Tour de l’Archet 

ore 9.30 Apertura del Convegno 

Presiede Franco FABBRI


David LOOSELEY (University of Leeds): Vers la chanson d'auteur: Édith Piaf et l'ACI français
Nicolas CROUSSE (scrittore e giornalista, Bruxelles): D’une libération à l’autre
Olivier JULIEN (Université Paris Sorbonne): Serge Gainsbourg: «faiseur de lyricssss» ou «faussaire de génie»?

Ore 15.00 

Presiede Catherine RUDENT

Gilles SCHLESSER (scrittore, Parigi): Petits lieux et grands talents
Stéphane HIRSCHI (Université de Valenciennes): Les ACI de l'âge d'or, au féminin: Barbara et Anne Sylvestre, d'hier à aujourd'hui
Barbara LEBRUN (University of Manchester): Françoise Hardy, une ‘‘exception radicale’’?
Cécile PRÉVOST-THOMAS (Université Paris Sorbonne Nouvelle): «Les Voix des femmes» et «Les Chants des hommes». Hommage aux oubliées du patrimoine chanté

Venerdì 12 luglio 

Tour de l’Archet ore 9.30 

Presiede David LOOSELEY

Franco FABBRI (Università di Torino): Generi come desideri: qualità musicale e qualità letteraria nella popular music europea
Peter HAWKINS (University of Bristol): La mésentente cordiale? La chanson française dans le contexte anglophone
Miquel PUJADÓ (cantautore e traduttore, Barcellona): Les rapports de la chanson catalane contemporaine avec la chanson française: les retrouvailles avec une origine commune
Errico PAVESE (Università di Genova): Athanasia KAVELARA (Università di Atene)
L’opera degli Auteurs-Compositeurs-Interprètes e la genesi dell’Entehno Laiko Tragoudi (“canzone popular d’autore” greca)

Ore 15.00 

Presiede Olivier JULIEN

Enrico DE ANGELIS (Responsabile artistico Club Tenco): “Le mal de Paris”. Influenza della canzone francese su quella italiana
Céline PRUVOST (Université Paris Sorbonne): Traduire la chanson d'auteur: un révélateur des frontières entre chanson et poésie
Carlo BIANCHI (musicologo, Brescia): Herbert Pagani, le parole di uno spirito cosmopolita
Jacopo TOMATIS (Università di Torino): Chansonnier, esistenzialisti e cose pericolose: la “francesità” dei primi cantautori italiani

Place de l’Archet ore 18.30 

Inaugurazione di BRASSENS OU LA LIBERTÉ
Esposizione ideata dalla Cité de la Musique di Parigi

Sabato 13 luglio 

Tour de l’Archet ore 9.30 

Presiede Stéphane HIRSCHI

Gérôme GUIBERT (Université Paris Sorbonne Nouvelle): «La chanson au pluriel». Essai d’analyse sur la diversité des mondes contemporains de la chanson et sur la pluralité des origines et des sources qu’ils revendiquent
Catherine RUDENT (Université Paris Sorbonne): Rimes, assonances, anaphores en chanson: à la jonction du son, de la voix et de la musique
Isabelle MARC (Universidad Complutense, Madrid): La tentation poétique de la chanson française: le cas de Dominique A
Jacopo CONTI (Università di Torino) Che suono fa, la Francia? Breve ricognizione – dall’ester(n)o – su come la musica deve “suonare” per essere considerata francese

Ore 15.00 

Presiede Gérôme GUIBERT

Alessio LEGA (cantautore e traduttore, Milano): I Brassens d'Italia: un'analisi comparativa degli adattamenti cantati da Georges Brassens

Panel su «Pringhipesa» di Sokrátis Málamas: 
Philip TAGG (Université de Montréal), Franco FABBRI (Università di Torino), Errico PAVESE (Università di Genova), Athanasia KAVELARA (Università di Atene)

Ore 21.00 Conferenza-concerto di chiusura

MORGEX MIX: Una serata di canzoni d’autore europee: registrate, in video e dal vivo

giovedì 13 giugno 2013

Frammenti di un discorso amoroso (lettura musicale) al circolo lettori

Venerdì 14 giugno ore 21, circolo lettori Torino
Con Francesca Vettori, voce recitante, Marina Degrassi, soprano, Stefanina Priotti, violino eLaura Culver, violoncello
musiche di Marco Emanuele
Da “abbraccio”, “attesa”, “abbandono” a “verità” e “vie d’uscita”, Roland Barthes ha messo insieme preziosi appunti sull’amore. Lo spettacolo li porta in scena, alternandoli alla musica e ai testi di Federico García Lorca, Pedro Salinas, Giovanni Testori.
(Anteprima audio)
Biglietto intero € 8 | ridotto € 6

giovedì 16 maggio 2013

CFP Istituto di bibliografia musicale calabrese: Nicola Antonio Manfroce

On the occasion of the 200th anniversary of the death of Nicola Antonio Manfroce, the Institute of Calabrian Music Bibliography (Istituto di bibliografia musicale calabrese) will be organizing an international convention on the theme "Nicola Manfroce and music in Naples in the late 18th and early 19th centuries," to be held in Palmi (Reggio Calabria) November 8-10, 2013. 

Deadline for those interested in presenting papers: 31 May, 2013. 

Proposals for papers must include title and abstract max. 200 characters to be sent to ibimuscalabrese AT  libero.it


Regrettably, the present financial crisis does not permit us to offer hospitality or paid expenses to participants.

lunedì 13 maggio 2013

Italian Heritage Award


È stato istituito il Premio Internazionale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale - Italian Heritage Award - promosso dall’Associazione Nazionale Fidei Signa Onlus. Saranno assegnati 25 premi dedicati al restauro, alla valorizzazione e gestione del Patrimonio Culturale, oltre ad una borsa di studio del valore di euro 30.000. 
L'Italian Heritage Award è un riconoscimento che intende premiare e valorizzare tutti coloro che operano nell’ambito della salvaguardia del Patrimonio Culturale nella sua più ampia accezione e per i molteplici aspetti che questo rappresenta. 
La canditura ai premi, gratuita, si può perfezionare attraverso il sito www.italianheritageaward.org dove è possibile reperire tutte le informazioni necessarie alla partecipazione. 
La scadenza per le candidature è fissata inderogabilmente al 14 luglio 2013. 

Per qualsiasi chiarimento è possibile rivolgersi telefonicamente agli uffici di segreteria del premio (+39) 06.8543759, o inviare una mail info AT italianheritageaward.org 

venerdì 10 maggio 2013

Colloque international Théâtres en liberté. Genres nouveaux, scènes alternatives, du XVIIIe au XXe siècle.

Colloque international Théâtres en liberté. 

Genres nouveaux, scènes alternatives, du XVIIIe au XXe siècle.

Université de Genève
 31 mai-1er juin 2013
----------------------
Argument
La codification mise en place par l’esthétique classique pour les genres théâtraux a donné lieu, dès la fin du XVIIe siècle, à la création de nouveaux genres, visant tantôt à redéfinir et à modifier les normes en vigueur, tantôt à y échapper. L’Ancien Régime connaît ainsi un foisonnement de formes de théâtre parallèles et non-conformistes et de lieux de représentations alternatifs : les théâtres de la foire, avec leurs parades, vaudevilles et pantomimes, mais aussi d’autres formes, destinées à des circuits plus élitaires et confidentiels, qui restent largement à redécouvrir, comme le théâtre d’éducation ou le nouveau genre du proverbe dramatique
L’exploration de nouvelles possibilités et formes théâtrales se rattache par ailleurs aux grands débats esthétiques autour du « genre sérieux » (Diderot, Beaumarchais), puis du drame romantique (Hugo, Vigny, Musset). Sont mis à l’honneur des genres qui partagent une volonté de distance par rapport aux scènes officielles, ainsi qu’une recherche de nouveauté, d’expérimentation et de liberté expressive : le proverbe dramatique, qui connaît un essor spectaculaire au XIXe siècle, les scènes historiques, souvent considérées comme un banc d’essai du drame romantique ; les contes ou romans dialogués, qui font la part belle à la réflexion ; le « théâtre en liberté », de Hugo aux symbolistes.
Souvent publiés en revues ou en volume plutôt que proposés à des troupes, ces textes soulèvent de manière particulièrement aiguë la question du rapport à la scène : tantôt ils prétendent ne viser qu’une pure représentation mentale ; tantôt ils diffèrent le passage escompté à la scène, faute des conditions matérielles qui conviendraient ; tantôt encore ils sont destinés à un théâtre de société, avant de rencontrer le succès sur les théâtres publics.
Ce colloque se propose de mieux cerner les enjeux esthétiques et formels de ces nouveaux genres dans une perspective d’esthétique dramatique, d’histoire littéraire et d’évolution des pratiques scéniques.
Responsable : Valentina Ponzetto

Adresse : Université de Genève, Département de langue et littérature françaises modernes,Uni Bastions,5 rue de Candolle, CH - 1211 Genève 4

mercoledì 24 aprile 2013

XVI Premio internazionale Rotary Club di Parma “Giuseppe Verdi”

Il Rotary Club Parma, d’intesa con la Fondazione Istituto nazionale di studi verdiani, bandisce il XVI Premio internazionale Rotary Club di Parma “Giuseppe Verdi”, da assegnarsi ad uno studioso italiano o straniero, per lo svolgimento di un progetto di ricerca scientifica, a carattere eminentemente musicologico, riguardante la figura e l’opera di Giuseppe Verdi nel loro contesto storico e culturale. La ricerca dovrà concludersi con la presentazione di uno studio monografico, completamente inedito, che sarà pubblicato nella apposita collana della Fondazione.

Scadenza: 30 settembre 2013

Bando

lunedì 15 aprile 2013

[electronic journal] "Act. Zeitschrift für Musik & Performance". Ars acustica – Audio Art – Klangkunst

È uscito l'ultimo numero della rivista online "Act. Zeitschrift für Musik & Performance" dell'Università di Bayreuth. 
Il numero 4 è dedicato a--> Ars acustica – Audio Art – Klangkunst (editoriale).

Contestualmente è stato aperto il Call for Articles intitolato:

In the Opera House: On Performance of Power [EN]

[DE]

Kammermusikkammer: Die »Tallis Scholars« singen Messen von Josquin de...

Mit seinem beispiellosen Prestige und seiner unumstrittenen Bedeutung in den Augen seiner Zeitgenossen und der Nachwelt hat Josquin...

(Lettura consigliata).

giovedì 21 marzo 2013

Teatro Regio cerca i nati il 10 aprile 1973

Siete nati il 10 aprile 1973?


Se la risposta è sì, vi aspettano alla conferenza stampa di presentazione delle iniziative per i 40 anni del Regio, dove potrete festeggiare il vostro compleanno insieme al Teatro.

27 marzo alle ore 12 al Teatro Regio di Torino

Nell’ambito delle iniziative di Regio40, un posto speciale sarà dedicato ai coetanei del Regio: il Teatro sarà felice di conoscere tutti i nati il 10 aprile 1973 e di offrire loro regali speciali!

Potete mettervi in contatto con il Teatro scrivendo a: ufficiostampa@teatroregio.torino.it

oppure telefonando al numero 011.8815.239

Lanciato anche #Regio40, un concorso su Instagram dedicato all’emozione dell’opera.


mercoledì 20 marzo 2013

Mimesis CFP «Attori del XXI secolo – Le nuove mimesi». Università di Torino

Mimesis è una proposta online del Seminario permanente di filosofia delle arti dinamiche “Carmelo Bene” (SemperCB). L’editore è l’Università degli studi di Torino, secondo i principi dell'Open Access, che si propone di divulgare i risultati della ricerca scientifica e culturale nel modo più efficace ed economico. 
L’impresa riunisce autori di diversi paesi e generazioni interessati all’oggi del teatro e delle arti sceniche – ovvero un plesso che comprende tutto il XX secolo, oltre alle ricerche e alle teoresi più avanzate del presente – in una prospettiva multidisciplinare, interdisciplinare e transdisciplinare.

Attori del XXI secolo – Le nuove mimesi
Call for papers

«Mimesis Journal» intende dedicare un fascicolo monografico al tema «Attori del XXI secolo – Le nuove mimesi».

Call: pdf

Gli articoli andranno indirizzati a «Mimesis Journal» entro il 30 settembre 2013, e devono includere un abstract di max 20 righe e una nota biografica di max 10 righe. I testi non dovranno superare le 7.000 parole (comprensive degli apparati di note e bibliografici).
I testi redatti in lingua italiana, francese o inglese non saranno tradotti, mentre quelli redatti in altre lingue dovranno essere accompagnati da una buona traduzione in inglese.

Scadenze:


Pre-proposta di articolo con abstract entro il 31 maggio 2013.



Invio articolo completo: 30 settembre 2013.

domenica 10 marzo 2013

«Umana cosa è aver compassione degli afflitti...»: raccontare, consolare, curare nella narrativa europea da Boccaccio al Seicento

I Dipartimenti di Studi Umanistici e di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne, l'Università di Torino,
il gruppo di ricerca La diffusione della novellistica italiana nella cultura europea del XVI e XVII secolo

invitano a partecipare al Convegno Internazionale di Studi

«Umana cosa è aver compassione degli afflitti...»:
 raccontare, consolare, curare nella narrativa europea da Boccaccio al Seicento


Torino 12-13-14 dicembre 2013


Nel settimo centenario della nascita, il Convegno intende ricordare Boccaccio e il suo straordinario contributo all’invenzione narrativa e alla novella, della quale ha delineato una 'forma' imitata, ricreata, discussa nei secoli e nelle diverse letterature.

Due sono le linee di ricerca che si intendono sviluppare:

1) Muovendo dalla proposta, enunciata nel Proemio del Decameron, della narrazione come pharmakon, in particolare rivolto alle donne, si intende sviluppare un’indagine su come tale intento “terapeutico” sia stato accolto dai molti imitatori ed epigoni di Boccaccio, in Italia e in Europa.

2) Le donne rivestono vari ruoli nel Decameron: sono, innanzitutto, le principali destinatarie delle novelle, il pubblico elettivo sul quale, in specie, si dovrebbero riversare i benefici effetti della lettura, ma sono anche narratrici, “legislatrici”, personaggi. Si vorrebbe, perciò, esaminare in proposito la novellistica successiva, italiana ed europea.

Relatori invitati

Giancarlo Alfano 
(Seconda Università di Napoli)
Maria Hernandez 
(Università di Madrid, Complutense)
Stefano Jossa 
(Royal Holloway, University of London)
Carlo Ossola 
(Collège de France)


Le proposte delle relazioni (circa 150 parole) vanno inoltrate a convegnoboccaccio.studium@unito.it entro il 30 aprile 2013. 

Saranno vagliate dal Comitato Scientifico composto da: Erminia Ardissino, Guillermo Carrascòn, Davide Dalmas, Patrizia Pellizzari. È prevista la pubblicazione degli Atti.


 
Licenza Creative Commons
Questo blog di Benedetta Saglietti e Liana Puschel è sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

I materiali sono pubblicati a scopo di studio, critica e discussione, senza finalità commerciali, e saranno rimossi su richiesta del proprietario del copyright.

Any material on these pages is included as "fair use", for the purpose of study, review and critical analysis, and will be removed at the request of copyright owner.