domenica 10 marzo 2013

«Umana cosa è aver compassione degli afflitti...»: raccontare, consolare, curare nella narrativa europea da Boccaccio al Seicento

I Dipartimenti di Studi Umanistici e di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne, l'Università di Torino,
il gruppo di ricerca La diffusione della novellistica italiana nella cultura europea del XVI e XVII secolo

invitano a partecipare al Convegno Internazionale di Studi

«Umana cosa è aver compassione degli afflitti...»:
 raccontare, consolare, curare nella narrativa europea da Boccaccio al Seicento


Torino 12-13-14 dicembre 2013


Nel settimo centenario della nascita, il Convegno intende ricordare Boccaccio e il suo straordinario contributo all’invenzione narrativa e alla novella, della quale ha delineato una 'forma' imitata, ricreata, discussa nei secoli e nelle diverse letterature.

Due sono le linee di ricerca che si intendono sviluppare:

1) Muovendo dalla proposta, enunciata nel Proemio del Decameron, della narrazione come pharmakon, in particolare rivolto alle donne, si intende sviluppare un’indagine su come tale intento “terapeutico” sia stato accolto dai molti imitatori ed epigoni di Boccaccio, in Italia e in Europa.

2) Le donne rivestono vari ruoli nel Decameron: sono, innanzitutto, le principali destinatarie delle novelle, il pubblico elettivo sul quale, in specie, si dovrebbero riversare i benefici effetti della lettura, ma sono anche narratrici, “legislatrici”, personaggi. Si vorrebbe, perciò, esaminare in proposito la novellistica successiva, italiana ed europea.

Relatori invitati

Giancarlo Alfano 
(Seconda Università di Napoli)
Maria Hernandez 
(Università di Madrid, Complutense)
Stefano Jossa 
(Royal Holloway, University of London)
Carlo Ossola 
(Collège de France)


Le proposte delle relazioni (circa 150 parole) vanno inoltrate a convegnoboccaccio.studium@unito.it entro il 30 aprile 2013. 

Saranno vagliate dal Comitato Scientifico composto da: Erminia Ardissino, Guillermo Carrascòn, Davide Dalmas, Patrizia Pellizzari. È prevista la pubblicazione degli Atti.


Posta un commento
 
Licenza Creative Commons
Questo blog di Benedetta Saglietti e Liana Puschel è sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

I materiali sono pubblicati a scopo di studio, critica e discussione, senza finalità commerciali, e saranno rimossi su richiesta del proprietario del copyright.

Any material on these pages is included as "fair use", for the purpose of study, review and critical analysis, and will be removed at the request of copyright owner.