domenica 10 giugno 2012

Un premio di Operalia al tenore Antonio Poli

Operalia, il più importante concorso operistico dedicato ai giovani cantanti lirici e fondato da Plácido Domingo nel 1983, premia a Pechino una voce italiana. 
Al giovanissimo tenore romano Antonio Poli va il premio ‘Culturarte’, di diecimila $, offerto da Guillermo and Bertita Martínez. Antonio Poli ha già iniziato una brillante carriera e a breve sarà Macduff nel Macbeth di Verdi a Roma e al Festival di Salisburgo, diretti entrambi da Riccardo Muti e poi Cassio in Otello al Covent Garden di Londra e a Chicago, e successivamente Alfredo in Traviata al Teatro La Fenice di Venezia, e infine Fenton nel Falstaff alla Scala di Milano. 
Durante la serata conclusiva a Pechino, Plácido Domingo ha annunciato che nell’agosto del 2013 Operalia si terrà in Italia, a Verona, durante le celebrazioni per il centenario del Festival Arena di Verona.
L'anno scorso a Salisburgo Antonio Poli era stato definito "una voce giovane che farà parlare di sé".
Posta un commento
 
Licenza Creative Commons
Questo blog di Benedetta Saglietti e Liana Puschel è sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

I materiali sono pubblicati a scopo di studio, critica e discussione, senza finalità commerciali, e saranno rimossi su richiesta del proprietario del copyright.

Any material on these pages is included as "fair use", for the purpose of study, review and critical analysis, and will be removed at the request of copyright owner.