sabato 2 ottobre 2010

Friedrich Hölderlin e le scienze

Il rapporto fra il pensiero di Friedrich Hölderlin e il discorso scientifico del suo tempo è un tema che finora è stato studiato solo marginalmente. Eppure l’epoca di Hölderlin è caratterizzata da scoperte geografiche, scientifiche e tecnologiche, che mutano completamente l’immagine del mondo accettata fino a quel momento e incidono profondamente sulla percezione degli stessi rapporti sociali e culturali.

Il convegno internazionale si propone dunque di approfondire finalmente il complesso spettro di condizionamenti, non solo filosofici e letterari, ma anche scientifici, che caratterizzano l’evoluzione del pensiero hölderliniano. 
Fino a che punto l’opera di Hölderlin risente di quell’epocale mutamento dei paradigmi scientifici avvenuto nel corso del Settecento? In che modo la sua poetica e le categorie centrali del suo pensiero tengono conto delle scoperte scientifiche? In quale misura la sua riflessione letteraria presuppone, da un lato, il mutamento dei paradigmi scientifici e contribuisce, dall’altro, al loro ridefinirsi? In che maniera il rapporto tra discipline letterarie e filosofiche e ambiti di ricerca scientifici trascende l’epoca di Hölderlin e ci interpella ancora oggi?

Saranno questi e altri i quesiti di fondo che si discuteranno il

15 ottobre alle ore 14.30-19 e il 16 ottobre 2010 dalle ore 9 alle ore 13
presso il Goethe-Institut, Piazza San Carlo 206, Torino

Parteciperanno: Mauro Bozzetti (Università di Urbino), Claudio Ciancio (Università del Piemonte Orientale), Dietrich von Engelhardt (Politecnico di Monaco), Federica La Manna (Università della Calabria), Laura Anna Macor (Università di Padova), Giampiero Moretti (Università di Napoli L’Orientale), Stefano Poggi (Università di Firenze), Chiara Sandrin (Università di Torino), Luigi Reitani (Università di Udine) e Federico Vercellone (Università di Torino).

Il convegno è organizzato dal Goethe-Institut, dall’Associazione Italiana degli Studiosi di Estetica, dalla Scuola di Dottorato in Filosofia di Torino e dal Centro Studi Filosofico-Religiosi Luigi Pareyson, con il patrocinio della Regione Piemonte e del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Torino.
Posta un commento
 
Licenza Creative Commons
Questo blog di Benedetta Saglietti e Liana Puschel è sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

I materiali sono pubblicati a scopo di studio, critica e discussione, senza finalità commerciali, e saranno rimossi su richiesta del proprietario del copyright.

Any material on these pages is included as "fair use", for the purpose of study, review and critical analysis, and will be removed at the request of copyright owner.