martedì 12 febbraio 2013

Le statut du corps dans les Mémoires de Casanova, Denis Reynaud, Metamorfosi dei lumi

L'intervento di Claudia Corti dello scorso venerdì è stato dedicato al valore sociale della bellezza in Inghilterra, negli ultimi anni del Settecento. 
La bellezza del corpo, particolarmente il corpo femminile, è rimedio e salvaguardia contro i disordini provocati in Francia dalla ragione rivoluzionaria; l'istituzione dello stato (della "bella nazione" inglese) è opera d'arte, non opera della ragione. E' quindi centrale la funzione del teatro, scuola di sentimenti morali e civici. In contrapposizione al commercio sessuale consueto nei teatri londinesi, l'attrice Sarah Siddons, sposa e madre virtuosa, è un mito esaltato da tutti i pittori del tempo. Burke assimila l'attrice, sovrana dei palcoscenici e personificazione della tragedia, all'immagine di Marie-Antoinette, regina del mondo, piena di vita e di splendore, il cui corpo allegia sull'orizzonte. 
Prossimo incontro : 
Venerdì 22 febbraio, aula D, V piano, Palazzo Nuovo Torino

intervento di Denis Reynaud (Lyon2 LIRE)
Le statut du corps dans les Mémoires de Casanova
Posta un commento
 
Licenza Creative Commons
Questo blog di Benedetta Saglietti e Liana Puschel è sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

I materiali sono pubblicati a scopo di studio, critica e discussione, senza finalità commerciali, e saranno rimossi su richiesta del proprietario del copyright.

Any material on these pages is included as "fair use", for the purpose of study, review and critical analysis, and will be removed at the request of copyright owner.