lunedì 5 marzo 2012

Caro Poseidone... Isotta.

Lo scrittore Olandese Cees Nooteboom è da tempo segnalato come possibile vincitore del Premio Nobel per la Letteratura: in una pagina del suo ultimo libro Lettere a Poseidone (comparirà nel corso di quest’anno sugli scaffali delle librerie olandesi e tedesche, e forse anche spagnole e francesi) mescola il suono degli ottoni wagneriani alle argentee foglie degli ulivi. Vi propongo questa lettera musicale per scoprire il suo modo di ascoltare Tristano e Isotta.

BAYREUTH
Accade ogni estate, con la stessa certezza di Wimbledon o il Tour de France. Improvvisamente penetrano nel mio giardino mediterraneo suoni tedeschi. Suoni ancora incerti, che non sanno se saranno i benvenuti. Metalli, voci alte e dure, suonando il timpano. Come se canticchiassero tutto. Sento come tutto nel mio giardino diventa allerta, sulla difensiva. Le palme, l’ibisco, i cactus, il papiro, piante che non resisteranno alle fredde brume del nord. Ma la musica non ha compassione, gode del suo potere. Ascolto i toni sostenuti tedeschi, i suoni militari del coro, quell’altra lingua che taglia l’aria, i corni da caccia, il crescendo di una grande orchestra, il tradimento di Tristano che consegnerà Isotta al suo re, la furia di lei, il grido di quella pena che travestita da canto corre accanto al plumbago, attraversa a tutta velocità la buganvillea come una tempesta imprevista, lasciando sul pavimento macchie violacee. E io lì in mezzo, spiazzato, un giardiniere nordico sotto gli ulivi, catturato dalla contraddizione della mia vita.
(Frammento pubblicato in spagnolo sul giornale «La Nacion» del 10/02/2012)
Posta un commento
 
Licenza Creative Commons
Questo blog di Benedetta Saglietti e Liana Puschel è sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

I materiali sono pubblicati a scopo di studio, critica e discussione, senza finalità commerciali, e saranno rimossi su richiesta del proprietario del copyright.

Any material on these pages is included as "fair use", for the purpose of study, review and critical analysis, and will be removed at the request of copyright owner.